giovedì 12 aprile 2012

Gelato alla vaniglia con granella di anacardi caramellati



Io vado controcorrente! Oggi è il 12 di aprile e non vi proporrò calde zuppe solo perché fa freddo! Ieri mi sono beccata la neve in montagna ma io non mollo: oggi vi voglio far vedere questo meraviglioso gelato che ho preparato a pasqua.
Ne vado particolarmente fiera perché è il mio primo gelato ed è venuto proprio buono, quindi aspettatevi ulteriori ricettine ;)
Due sono i segreti di questo gelato: innanzitutto avrete notato che pur essendo un gelato alla vaniglia è scuro, questo perché ho utilizzato lo zucchero di canna integrale a posto di quello bianco per dolcificare il gelato. Questo zucchero, che vi avrò sicuramente già menzionato, è particolarmente aromatico e a me piace da morire, specie nei dolci con mele, pere ecc..
Il secondo segreto di questo gelato sta in un ingrediente molto particolare, almeno per me che non lo conoscevo prima di fare questo gelato: la farina di carruba. Nel gelato ha la funzione di addensare il composto e di impedire che si creino cristalli di ghiaccio, lasciando così il gelato bello cremoso. Io l'ho trovata in un negozio che vende prodotti biologici e naturali: la "spacciavano" per un sostituto del cacao da mettere nel latte. Non usatela così perché è orribile :D

Errata corrige: grazie ad alcune amiche, di cui potete leggere i commenti qua sotto, ho capito che le informazioni trovate su internet erano errate. In molti siti si parlava indistintamente di farina di carruba e di farina di semi di carruba e quindi ho comprato erroneamente la prima. In realtà per il gelato serve la farina di semi di carruba quindi usate quella! Scusate per l'errore e grazie a chi me l'ha fatto notare. :)

Colgo l'occasione per annunciarvi la mia "entrata" su Twitter, potete seguirmi cliccando qui. Vi ricordo che ci sono anche su facebook, potete trovarmi qui.



Ingredienti (per circa 4 persone):

200 gr di latte intero
200 gr di panna da montare
50 gr di zucchero di canna grezzo
3 tuorli d'uovo
1 cucchiaino e mezzo di polvere di vaniglia
1 cucchiaino di farina di carruba
80 gr di anacardi
6 cucchiai di zucchero bianco
3 cucchiai di acqua



In un ciotola ho sbattuto i tuorli con lo zucchero di canna. Ho messo a scaldare, a fuoco basso, la panna con il latte e la vaniglia. Una volta giunto a bollore, ho versato il liquido sui tuorli e ho mischiato bene per evitare grumi. Ho trasferito di nuovo tutto nel pentolino e ho rimesso sul fuoco. Ho fatto addensare un po', mescolando bene. La consistenza dovrà essere quella di una crema inglese. Ho trasferito tutto in una ciotola e ho messo a raffreddare.
Ho tritato gli anacardi a coltello. In una scodella ho mischiato lo zucchero bianco e l'acqua, quindi l'ho mischiato con gli anacardi. Ho distribuito gli anacardi su una teglia, rivestita con carta da forno. Ho infornato per 5 minti circa a 220°.
Ho versato il gelato nella gelatiera e ho avviato la macchina. Ho fatto lavorare per circa mezz'ora: voi seguite le istruzioni della vostra gelatiera o fate lavorare finché non vedete che il gelato avrà raggiunto la giusta consistenza. Poco prima di fermare la macchina del gelato ho versato gli anacardi, precedentemente sgranati con le mani, nella gelatiera. Ho spento la gelatiera, quindi ho trasferito il gelato in un contenitore e ho messo il tutto in freezer a far raffreddare fino a che ha raggiunto la giusta consistenza.



Con questa ricetta partecipoal contest di Note di cioccolato "Basta un poco di zucchero e...":


16 commenti:

  1. peccato non avere la gelatieraaaaaa perche sembra delizioso questo gelatinoooooooooooooooo wowwwwwwww! bravissima gaia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho mai provato ma so che alcuni fanno il gelato semplicemente mettendolo in freezer e montandolo ogni tot con le fruste....comunque una gelatiera la trovi a poco se vuoi provare ;)

      Elimina
  2. Quest'anno la gelatiera la compro!!!!! Il gelato è l'unico dolce a cui mi è impossibile resisterem anche se ci fossero 10 gradi sotto zero! E questo è libidinoso :) Grazie per la partecipazione e complimenti per l'idea ^_^

    P.S. sicura che sia farina di carrube e non farina di SEMI di carrube? E' la seconda che si usa come addensante. La farina di carrube ce l'ho ed è un sostituto del cacao, a me piace il suo gusto vagamente di "caramello" per i biscotti o le torte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhm la mia è farina di carruba, ma leggendo su internet indicano quella come addensante...boh :) dici che mi hanno fregata? :D

      Elimina
  3. Questo gelato è fantastico! Originale e goloso, solo a guardarlo mi viene l'acquolina! E poi, io il gelato lo amo anche in inverno :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basta stare sotto le coperte, no? ;)

      Elimina
  4. Davvero intrigante il connubio dolce del gelato con il salato degli anacardi.. e mi hai dato anche una buona idea su come utilizzare la farina di carrube che ho in dispensa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai un'occhiata alla correzione :) baci

      Elimina
    2. Non si finisce mai di imparare :)

      Elimina
  5. è già da un pò che faccio gelati ma non li ho ancora pubblicati.
    delizioso con gli anacardi!!mi piace!!

    scusa mi permetto di dire una cosa sulla farina di carruba perchè anche a me era successo un pò di casino...la farina di carruba è un valido sostituto del cacao e infatti io la uso nei dolci ed è di colore marrone, mentre per i gelati se proprio vuoi usarla devi acquistare la farina di semi di carruba che è di colore avorio e non marrone!!si sciogliere a 60 gradi!!
    la funzione che dici che ha è esatta ma il prodotto per i gelati è la farina di semi di carruba.
    personalmente non la uso, non ne vedo il bisogno perchè i gelati mi restano cremosi e inoltre costa troppo.!!^_^

    ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermi anche tu questa cosa, mai fidarsi di internet insomma :) Andrà alla ricerca delal farina di semi allora! Grazie per la info ;) baci

      Elimina
    2. di niente figurati!! baci!!^_^

      Elimina
  6. ottima ricetta!!adoro preparare i gelati ...ma d'estate!!!non ho mai provato e non conosco la farina di garrube!!mi informero'..grazie!!!buona domenica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ricette rimangono tutte sul blog, puoi ripassare più avanti ;) baci

      Elimina
  7. Anche io non ho la gelatiera.... mi accontento di guardare e ammirare qui questa bontà! Ciao Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, secondo me puoi tentare di farlo senza gelatiera. Anzi, la prossima volta che faccio un gelato provo con e senza e gelatiera e vi faccio sapere com'è venuto :)

      Elimina